Ritiro Gratuito
Ritiro Gratuito
NEI NOSTRI PUNTI VENDITA
CONSEGNA GRATUITA
CONSEGNA GRATUITA
CON ORDINI SUPERIORI A 29.90€
Consulenza gratuita
Consulenza gratuita
Nei nostri punti vendita

VINO ROSSO LE PROPRIETÀ DEL RESVERATROLO, PANACEA DALLA VITE

resveratrolo

Cos’è il resveratrolo?
Il resveratrolo è un polifenolo che si trova principalmente nel vino e nell’uva ed è sviluppato dalla pianta come auto-protezione antiparassitaria.
Mentre il vino rosso una volta conteneva da 8 a 10 mg di resveratrolo per litro, oggi non ve n’è quasi più traccia a causa dell’uso estensivo dei pesticidi, perciò è importante è reperire direttamente l’estratto o trovare del vino biologico o del succo d’uva biologico che conservi naturalmente tutti i componenti attivi: polifenoli, flavonoidi, antocianidine e oligoproantocianidine (OPC).
L’estratto d’uva lo si può trovare arricchito con resveratrolo estratto dalla pianta Polygonum cuspidatum. Se assunto sotto forma di integratore, la dose consigliata è di 100mg 2-3 volte al dì.

Quali sono le proprietà del resveratrolo?
· A questa sostanza sono attribuite svariate proprietà benefiche per la salute tra cui:
· proprietà anticancerogene
· proprietà antivirali
· proprietà neuroprotettive
· proprietà anti-invecchiamento
· proprietà antinfiammatorie

Inoltre il resveratrolo si distingue perché:

· svolte una potente azione antiossidante.
· rigenera i livelli del glutatione.
· aumenta i livelli della chinone reduttasi (il fegato utilizza questo enzima per disintossicare i carcinogeni).
· agisce come un fitoestrogeno benefico.
· riduce l’ossidazione del colesterolo LDL.
· migliora la cicatrizzazione delle ferite.
· sembra inibire l’insorgenza, la promozione e la progressione di alcuni tipi di cancro (prostata, colon)

Quali sono gli effetti del resveratrolo?
Ricercatori statunitensi (Boston, MA, Stati uniti) hanno effettuato studi su ratti di media età alimentati con una dieta ad alto contenuto calorico integrata con resveratrolo. Il trattamento ha migliorato la fisiologia degli animali, i quali hanno vissuto più a lungo e con una qualità di vita migliore rispetto a quella dei ratti alimentati con una dieta standard con lo stesso alto contenuto di grassi ma senza resveratrolo. I ricercatori hanno affermato che i ratti trattati con resveratrolo presentavano anche condizioni epatiche migliori e un miglior coordinamento dei movimenti.
Sinclair afferma che il resveratrolo sembra in grado di contrastare vari rischi della salute associati a una dieta ad alto contenuto di grassi senza, tuttavia, risparmiare sulle calorie.

Il resveratrolo per la salute del cuore
L’OMS indica che l’attività del resveratrolo sia in grado di ridurre i rischi cardiovascolari del 40%. Il resveratrolo è più efficace della vitamina E, perché protegge contro una gamma più ampia di radicali liberi.
Inoltre, previene l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità (LDL, o colesterolo cattivo) e inibisce l’aggregazione piastrinica bloccando l’azione della trombina e di altri vari fattori aggreganti.
Promuove la produzione di ossido nitrico che rilassa e dilata le arterie.
Riduce il livello dei trigliceridi nel sangue e quello del colesterolo e agisce sull’agente ipertensivo intrinseco endotelina-1.

Il resveratrolo per la prevenzione del cancro
Uno studio pubblicato dalla prestigiosa rivista Science ha dichiarato che il resveratrolo è in grado di bloccare la proliferazione delle cellule cancerose nel corso di tre importanti stadi di sviluppo.
La ricerca ha evidenziato che ai ratti ai quali era stato somministrato resveratrolo per un periodo di 18 mesi hanno mostrato una riduzione del 98% dei tumori della pelle.
Un altro studio australiano ha rilevato che il resveratrolo è in grado di prevenire alcuni tipi di cancro generati dalla metastasi ossea. Un ulteriore ricerca ha dimostrato che in alcuni casi il resveratrolo ha migliorato i risultati delle cure chemioterapiche.
A differenza di altri farmaci, il resveratrolo protegge, invece di distruggerle, le cellule sane.

Il resveratrolo per la salute del cervello
Esistono alcuni studi preliminari i quali ipotizzano che il resveratrolo, somministrato da solo o in associazione ad altri antiossidanti, possa proteggere il cervello dallo stress di tipo ossidativo, principale responsabile della maggior parte delle malattie neurodegenerative.

Il resveratrolo contro le infiammazioni
Una ricerca proveniente dalla grande Cina ha recentemente constatato che il resveratrolo ha lo stesso effetto prodotto dal prednisone per quanto riguarda la protezione contro le infiammazioni del midollo spinale, con l’aggiunta però di fornire anche una protezione antiossidante.

Il resveratrolo per la longevità
In una ricerca della Harvard Medical School è stato dimostrato che il resveratrolo è stato in grado di attivare il gene della longevità in alcuni ceppi di lievito ed estenderne l’aspettativa di vita del 70%, attivando i geni SIR. Le ricerche più recenti sono state ristrette ai lieviti, alle mosche e ai nematodi ma non vi è nulla che non faccia credere che anche l’uomo possegga questi geni.

Left
Right